prontoroma.it
prontoroma.it
prontoroma.it
prontoroma.it
prontoroma.it
prontoroma.it
richiedi un preventivo su Tivoli
richiedi un preventivo su Guidonia
torna alla home-page
è un'idea ITC srl
numero verde itc srl
Torna alla scheda servizio
Guida Impianto Elettrico: come creare un semplice impianto per garage,cantine e soffitte
null

Pronto Roma ha deciso di offrirvi una piccola guida impianto elettrico molto utile per la realizzazione di semplici impianti per la fornitura di energia elettrica in cantine, soffitte, garage.

Pronto Roma vi presenta questa semplice “guida impianto elettrico” che può aiutare chi è solo alle prime armi a realizzare un piccolo ed economico impianto elettrico per i luoghi, in genere, meno frequentati della nostra abitazione: ci riferiamo ai garage, alle soffitte e alle cantine.
La proposta di Pronto Roma è quella aiutarvi a realizzare un impianto elettrico molto poco costoso utilizzando una tubazione esterna per il trasporto dei fili nei punti di nostro interesse.
Naturalmente Pronto Roma è specializzata nella realizzazione e manutenzione di impianti elettrici. Se non vi sentite sicuri nell’affrontare la realizzazione fai da te contattateci per la realizzazione dell’impianto elettrico: il numero verde gratuito 800 13 46 98.

Le fasi del lavoro
La nostra “guida impianto elettrico” vi elenca e vi consiglia di seguire le seguenti e semplici fasi utili sia alla progettazione che alla realizzazione della vostra semplice rete elettrica.

1) Il primo passo del lavoro deve consistere nella realizzazione di una vostra bozza di progetto.
Ragionando su dove avete bisogno di installare delle prese di corrente, dovrete prevedere il loro numero e la posizione sulle pareti per poter tracciare il percorso che i tubi dovranno effettuare e anche per capire di quanti metri di tubi avrete bisogno.

2) Dobbiamo studiare bene dove posizionare il quadro elettrico, ossia la fonte dell’energia elettrica da cui si dipaneranno i tubi verso i punti in cui avete deciso di posizionare le prese elettriche. Il quadro ha il compito di convogliare l’elettricità che giunge dalla rete generale e di proteggere, grazie al differenziale magnetotermico, il piccolo impianto che siete in procinto di realizzare.

3) Facendo attenzione a creare un impianto ordinato, materialmente dovrete tracciare sui muri, con un pennarello o una matita, lo schema del vostro futuro impianto elettrico. Badate bene di evitare qualsiasi ostacolo (finestre, porte, bocchette di areazione, ecc) sia presente per raggiungere i punti dove avete deciso di installare le prese della corrente. E’, comunque, possibile effettuare delle deviazioni impiegando anche porzioni di tubo curvate appositamente.  Segnate i punti dove installare il quadro elettrico e le “scatole da frutto” che ospitano le prese, quindi fate partire da questi delle linee verticali verso il soffitto.
Infatti, a circa trenta centimetri da soffitto, farete scorrere orizzontalmente un tubo proveniente dal quadro elettrico da cui si dipaneranno perpendicolarmente altri tubi che raggiungeranno le vostre prese.
  
4) A questo punto procediamo con il fissaggio del quadro elettrico e delle “scatole di derivazione”. Per quanto riguarda il quadro attenetevi scrupolosamente al rispetto delle disposizioni offerte dalle case produttrici.
Anche per le scatole di derivazione seguite le istruzioni di fissaggio. Esse sono importanti perché ci permettono di collegare il tubo orizzontale, che scorre sul soffitto e che proviene dal quadro, con i futuri tubi che scenderanno perpendicolarmente lungo la parete verso le prese. Le scatole di derivazione devono essere posizionate nei punti in cui è prevista la loro intersezione: togliendo i tappi o perforando le apposite sezioni vi si fanno “curvare” all’interno i fili stessi che portano la corrente elettrica facendoli scendere verso le prese. 

5) Prepariamoci al fissaggio dei tubi. Al momento dell’acquisto dovremmo acquistare anche un numero sufficiente di fissa tubo che, a seconda della tipologia, potranno essere inchiodati o fissati per mezzo di tasselli. Quindi, segniamo sulle pareti le posizioni dei fissa tubo e fissiamoli (distanza di 30-40 cm l’uno dall’altro).

6) A questo punto non ci resta che installare i tubi e far scorrere al loro interno i fili che raggiungeranno le prese elettriche e i punti per l’illuminazione. Seguiremo con il montaggio delle prese all’interno delle scatole da frutto.

I vantaggi dei tubi esterni
Pronto Roma, nella sua “guida impianto elettrico”, consiglia l’impiego di tubi rigidi in plastica, dall’alta capacità isolante e dall’ottima modularità d’uso,  che permettono di far arrivare i fili di alimentazione elettrica praticamente ovunque.
Una scelta di questo tipo, oltre alla praticità, all’economicità e alla sicurezza garantisce anche la piena semplicità di lavorazione poiché evita di aprire le classiche tracce nei muri o nei pavimenti.
I tubi del nostro impianto elettrico per garage e cantine scorreranno all’esterno delle pareti su cui saranno fissati mediante dei pratici sistemi in dotazione.



partecipa
effettua una richiesta
P.IVA 07003151003