Condizionatore rumoroso rimedi

climatizzatori-soffittoQuando il vostro condizionatore è in funzione emette rumori meccanici e legati ai materiali sottoposti a variazioni di temperatura. Vi sono, però, rumori non regolamentari che occorre saper distinguere, consci comunque che per il condizionatore rumoroso vi sono rimedi. L’aiuto del nostro esperto ci ha permesso di redigere questa guida fondamentale per gestire ogni condizione.

Condizionatore in funzione e rumori “di fabbrica”

Vogliamo subito mettervi in condizione di riconoscere quei rumori che devono attirare la vostra attenzione poiché sono sintomo di malfunzionamenti o di segnali di anomalie in essere.

E’ utile, ovviamente, non dimenticare che ogni condizionatore quando è in funzione produce un leggero livello di rumore, sia a livello dell’unità interna che di quella esterna.

  • Motore Esterno: quando è in funzione emette un ronzio prodotto dal compressore in azione per supportare il ciclo frigorifero. Inoltre, l’intero blocco produce un leggero grado di vibrazioni. Tutti i modelli più moderni di condizionatore mantengono molto basso il livello di rumore e di vibrazioni e non causano fastidi al vicinato.
  • Unità Interna: al suo interno agisce una ventola che ha la funzione di soffiare l’aria verso lo scambiatore, quindi di sospingerla all’esterno attraverso le alette. Minore sarà il rumore di ventilazione quanto migliore è stata la progettazione dell’unità stessa. L’aria che circola, infatti, produce rumore quando attraversa le condutture, le lamelle dello scambiatore e le alette.

Condizionatore rumoroso rimedi per le anomalie

Oltre i rumori standard, quindi, bisogna però saper capire da soli se il condizionatore è rumoroso in maniera insolita poiché questo può essere sintomo di un’anomalia. Vi sono, infatti, condizioni fisiche che comportano un aumento evidente della rumorosità a causa di guasti alle ventole o a componenti fisiche del condizionatore che ne bloccheranno o limiteranno il funzionamento.
Analizziamone alcune, insieme ai rimedi al condizionatore rumoroso.

Unità interna del condizionatore rumoroso

  • Incremento del rumore di ventilazione: il condizionatore è rumoroso, sebbene funziona ancora bene, probabilmente perché il filtro dell’aria è intasato di polvere. L’aria incontra l’ostacolo del filtro saturo per cui il soffio di aria emesso è sostenuto da un incremento del rumore della ventilazione.
  • Si percepisce un cigolio interno all’unità interna: occorre far verificare la ventola che ruota all’interno dei propri alloggiamenti. Una verifica mirata permette di accertare lo stato della ventola e comprendere se occorre una sua pulizia.
  • Durante il funzionamento l’unità interna produce rumore plastico: accade quando la ventola viene parzialmente ostruita da particelle di natura indefinita che possono mettere a serio rischio il funzionamento della stessa e del condizionatore intero. Occorre far verificare l’unità interna da un tecnico.
  • Si percepisce un crepitio accompagnato da presenza di acqua o ghiaccio: un probabile scompenso a livello del circuito refrigerante causa un errato scambio di calore sullo scambiatore\condensatore interno. L’aria condensa arrivando addirittura a produrre ghiaccio nei casi più gravi e ciò rende il condizionatore rumoroso

Unità esterna del condizionatore rumoroso

  • Cigolio molto accentuato, simile ad un fischio: potrebbe essere dovuto al funzionamento della ventola che deve essere verificata per escludere guasti seri o presenza di detriti ad ostruirne il movimento.
  • Ronzio molto accentuato: il compressore, che abitualmente produce un leggero ronzio, dovrebbe essere sottoposto a verifica poiché è lui l’imputato principale. Usura e tempo ne possono incrementare il ronzio e per cui un tecnico potrà accertare l’esistenza di eventuali condizioni di rischio per il funzionamento dell’impianto
  • Vibrazione sull’intera unità: nel normale funzionamento l’unità emette una leggera vibrazione percepibile solo a contatto della sua superficie. Se le vibrazioni aumentano al punto di ripercuotersi sulla parete o sul pavimento su cui l’unità è poggiata, occorre verificare cosa le provoca. Imputato è il compressore su cui si verifica la tenuta ai diversi regimi di funzionamento, ma sarà utile verificare anche lo stato delle staffe su cui il motore poggia. Se allentate o prive di inserti in gomma possono provocare maggiori vibrazioni che si ripercuotono anche su pareti e pavimento.
  • Tremolio metallico dall’unità: alcune marche realizzano i pannelli esterni e la griglia in materiale metallico che, con il tempo, possono subire gli effetti delle vibrazioni prodotte dal compressore. Anche la griglia di protezione della ventola può essere causa di rumori metallici
  • Frizionamenti e attriti interni: quando un corpo estraneo entra in contatto con la ventola produce rumori chiaramente percepibili. E’ il caso di fermare il condizionatore rumoroso per far intervenire un tecnico in grado di individuare e rimuovere l’ostacolo al movimento della ventola

Condizionatore rumoroso : quando è tutto nella norma

Molti, invece, sono le situazioni che rientrano nella norma del funzionamento dell’impianto. Parliamo di un condizionatore che emette rumori lievi senza necessità di verifiche poiché non sono presenti anomalie o guasti. Vediamo insieme i casi:

  • Il condizionatore emette un sibilo o un soffio: molto simile ad un fischio, può essere prodotto dalla macchina quando richiediamo il passaggio da una funzione all’altra. E’ quindi causato dal compressore e dalla circolazione del gas durante il normale funzionamento
  • Il condizionatore produce gorgoglii e rumore di scorrimento di acqua: si tratta della condensa che scorre all’interno del canale di solo e che parte dalla vaschetta di raccolta interna all’unità interna
  • Si odono scricchiolii e rumori plastici: le componenti interne, toccate dall’aria fredda o molto calda subiscono variazioni fisiche che provocano un assestamento del materiale e dei pannelli.
  • Si odono dei leggeri “clic” durante il funzionamento: si tratta dell’entrata in funzione delle valvole che regolano a circolazione del gas, ma anche le componenti elettriche generano tali rumori.

Utile a sapersi

Il vostro non è un condizionatore rumoroso se rientra nella moderna gamma di una qualsiasi delle Marche più importanti. I moderni impianti funzionano ben al di sotto della soglia “di fastidio”. Sarà semplice, quindi, capire quando è sopraggiunto un problema poiché il rumore anomalo vi risulterà subito strano.

Inoltre, vi aiuterà sapere che ogni condizionatore emette un ronzio e suoni maggiormente percepibili se è attiva la funzione di Riscaldamento, rispetto a tutte le altre.

Ad ogni cambio di funzione il condizionatore inverte il processo frigorifero e questo comporta sempre la produzione di suoni meccanici e di assestamento dei materiali.


Per assistenza mirata chiama l’800 980 440