La Temperatura ideale in Casa

Con il prezioso aiuto di due nostri esperti in impianti di riscaldamento e di condizionamento abbiamo stilato una serie di indicazioni tecniche utili a comprendere come impostare la temperatura ideale in casa. Naturalmente sono state fatte le dovute distinzioni a seconda che la temperatura di casa sia gestiamo mediante caldaia a gas o mediante condizionatore con pompa di calore.

La temperatura ideale in casa : comfort e risparmio

Sono proprio due le ragioni per cui vi state chiedendo quale sia il modo migliore di impostare la temperatura interna a casa. Il comfort e il piacere di vivere o lavorare in ambienti caldi o freschi il giusto, a seconda della stagione, ma anche la corretta scelta per evitare eccessivi assorbimento di energia o consumi di gas.

La temperatura considerata ideale negli ambienti interni oscilla tra i 20 e i 22° in inverno e tra i 24 ei 26° in estate.

Sappiamo comunque che la percezione della temperatura è soggettiva, ma ammettiamo che le valutazioni di qualità del clima interno e di risparmio sono ormai fondamentali. Ogni proprietario di casa o utente di impianti di climatizzazione dovrebbe prestare loro la dovuta attenzione. Procediamo a descrivervi quando spiegatoci dai nostri esperti Mirko e Franco.

ta):

Temperatura ideale in casa con la caldaia a Gas

Il 93% dei nostri clienti si riscalda, in inverno, e ottiene acqua calda attraverso un impianto termico alimentato da una caldaia a gas. Il 20% di questi, inoltre, si è munito di un pannello solare per acqua calda, ma i numeri sono in aumento.

Le caldaie sono per lo più di tipologia tradizionale, a camera stagna o a camera aperta con produzione istantanea di acqua calda, ma sta aumentando il numero di nuove caldaie a condensazione.

cronotermostato caldaia
impostare temperatura caldaia

Gestire la temperatura ideale con la caldaia

  • Caldaia Tradizionale: dovete sapere che per avere una temperatura ideale in casa di circa 20\22° l’acqua calda che alimenta i radiatori deve attestarsi intorno ai 45\50°. Questi sono i valori a cui impostare la gradazione tramite la vostra caldaia.
  • Caldaia a Condensazione: questa è una tipologia più efficiente che, grazie allo sfruttamento del calore dei gas di combustione, può permettervi la medesima temperatura interna bruciando meno gas per riscaldare l’acqua dei termosifoni. Su di essa non vi sono regolazioni da compiere perché la maggior parte dei modelli autoregola il proprio funzionamento alla temperatura esterna mediante sonde specifiche.
  • Impianto di riscaldamento radiante: parliamo del riscaldamento a pavimento o a parete che riscalda gli ambienti per irradiamento del calore. Funziona grazie alla distribuzione di acqua a temperature molto più basse, circa 25\30° per cui vi basterà regolare la caldaia affinché fornisca
    alla rete domestica acqua calda a questa gradazione. Ma consigliamo, su questa tipologia di sistema, di affidarvi con fiducia ad un Centro Tecnico specializzato o ai nostri esperti.

Durante il periodo estivo non impiegherete la caldaia per il riscaldamento per cui manterrete la funzione riscaldamento spenta. Impiegando la caldaia per produrre sola acqua calda, Mirko consiglia ri ridurre la temperatura dell’acqua sulla caldaia intorno ai 40° che permette anche di ridurre il rischio di formazione di calcare nei circuiti della caldaia.

Riscaldamento di casa con il Condizionatore

Analizzando le informazioni che riguardano i nostri clienti abbiamo verificato che il 27% dei possessori di condizionatori impiega questi anche per il riscaldamento invernale. Si tratta sia di uffici e attività commerciali che di abitazioni private.

L’energia elettrica ha un costo maggiore (singolo Kw\h) rispetto al gas impiegato dalle caldaie (1 Metro cubo), per cui è fondamentale impiegare modelli moderni, a tecnologia inverter e di classe energetica elevata (A+, A++).

Franco ci consiglia di impostare la temperatura dell’aria non oltre i 24\25°.

Inoltre,all’accensione il condizionatore dovrebbe essere spinto al massimo per circa 20, 30 minuti o comunque fino a quando la temperatura ideale in casa non sia quella desiderata. In seguito sarebbe bene ridurre la potenza di ventilazione per far girare al minimo il condizionatore e “mantenere stabile” la temperatura così da evitare picchi di consumi energetici.

Tenete presente che, a differenza del riscaldamento con i radiatori, quando spegnerete il condizionatore l’ambiente tenderà a raffreddarsi velocemente.

riscaldamento con condizionatore
clima casa condizionatore

Temperatura ideale in casa con Condizionamento estivo

Sempre Franco ci aiuta a comprendere quale sia il modo ideale per impiegare il condizionatore durante il periodo caldo. La temperatura interna ideale dovrebbe attestarsi tra di i 26 e i 27°, aumentandola quando esternamente supereremo abbondantemente i 30°.

È bene evitare un’eccessiva differenza di temperatura tra esterno ed interno che comporterebbe uno sforzo prolungato del motore con eccessi di assorbimento elettrico.

Quando la temperatura esterna è molto afosa, spiega Franco, è ideale gestire il clima interno in casa impiegando la funzione di deumidificazione del condizionatore. Questa abbassa il tasso di umidità rendendo l’aria interna più fresca e assicurando comunque comfort senza consumi elettrici eccessivi.

Consulenze e Supporto per il Clima di Casa

Attraverso il nostro servizio Prontoroma.it rimaniamo a disposizione per fornirvi supporto tecnico utile a migliorare il vostro comfort climatico in casa. Ci occupiamo di caldaie e di impianti di condizionamento e potremo sia risolvere problemi e anomalie su impianti esistenti, sia aiutarvi con la migliore soluzione e nuovi prodotti.

Per assistenza mirata chiama l’800 980 440