Come stuccare: consigli chiari, la guida semplice

stuccareNon sai Come stuccare? Pronto Roma, insieme ai suoi tecnici esperti ti offre la guida chiara e semplice per stuccare. Ecco cosa ti occorre e come stuccare pareti, crepe e legno di mobili e infissi.

Devi stuccare? La guida per non sbagliare

Come Stuccare è la nostra guida redatta con il prezioso contributo dei nostri tecnici che abitualmente eseguono lavori di muratura e ci hanno fornito i loro preziosi consigli per stuccare il muro con professionalità e senza errori. Cercheremo, quindi, di descrivere i processi utili ad eseguire un buon lavoro sia con lo stucco per pareti di che con lo stucco per legno.

Cosa occorre per stuccare?

Certamente non è possibile iniziare se non abbiamo a disposizione il necessario per applicare lo stucco per pareti o del legno tarlato.

Prima di iniziare a capire come stuccare, quindi, sappiate che sono indispensabili i seguenti prodotti:

• Stucco in vasetto (per legno o stucco da muro) preferibilmente pronto all’uso
sconsigliamo di acquistare lo stucco in polvere per cui sono richieste le dovute conoscenze utili ad eseguire un corretto impasto). Per il legno esistono stucchi specifici, come quello di cera o di gommalacca.
• Spatole della dimensione necessaria (cosa dovete stuccare? Un’intera grande parete o solo qualche fessura? Sappiate regolarvi), almeno due.
• Carta abrasiva a grana fine, specifica per le pareti o il legno.
• Scalpellino per allargare fessure e crepe.
• Vernice del medesimo colore del legno o della vostra parete

Intervenire su Fessure e Crepe

Come Stuccare è stata voluta proprio dai nostri tecnici che ci hanno fornito le preziose informazioni che vi stiamo offrendo.

La prima cosa da fare è osservare le crepe o le fessure sulle pareti o sul legno da trattare:

1. queste vanno leggermente allargate con l’ausilio dello scalpellino. L’utilità dell’operazione è legata alla necessità di rendere la superficie più adatta a catturare bene lo stucco. Iniziate allargando le fessure più in superficie, senza eccedere, ma anche leggermente in profondità.
2. Eliminate bene polvere e rimasugli di intonaco o schegge di legno che potrebbero interferire con lo stucco: esso farebbe meno presa con la superficie.

Preparare lo stucco

Come stuccare, a questo punto?
Sappiate che lo stucco per pareto o per legno, anche quello pronto, va preparato al nostro utilizzo: deve essere ammorbidito per aderire bene alle fessure e crepe che vogliamo trattare.
1. Stucco da pareti
Ne prendiamo un po’ con la spatola e aiutandoci che non l’altra (teniamone una per mano) dobbiamo ripetutamente spalmarla prima su una spatola e poi sulla seconda. Ripetiamo questa operazione prima di stuccare trasportando lo stucco da una spatola all’altra. Così facendo la pasta dello stucco si ammorbidirà divenendo più malleabile facile da far aderire alle crepe e fessure. Fermiamoci quando riteniamo di aver ammorbidito abbastanza lo stucco.
2. Stucco per legno
Anche con quest’altra tipologia di stucco dobbiamo seguire il medesimo criterio. Come Stuccare vi consiglia di ammorbidirlo leggermente anche scaldandolo come nel caso dello stucco a cera e a gommalacca.

Stendere lo stucco

Ancora fondamentali sono le spatoline che vi aiuteranno molto a stendere bene lo stucco.
Ma come stuccare alla perfezione?

Ecco i consigli dei nostri esperti.

1. Iniziate a riempire a fondo crepe e fessure di pareti e legno spingendo una noce di stucco (delle dimensioni adatte) con l’angolo della spatola. Riempite la porzione che state trattando tentando di spingere un po’ lo stucco.
2. Con un’ulteriore porzione di stucco deve essere colmata la fessura o la crepa. L’eccedenza, inoltra, deve essere spalmata sui bordi esterni della parete o del legno. Non preoccupatevi, ora, di non lasciare increspature, bensì di coprire bene la vostra superficie danneggiata.
3. Lasciate asciugare bene lo stucco finché non sia definitivamente indurito.

Rifinire la stuccatura

Ecco, finalmente, l’ultima fase della nostra guida Come Stuccare Pareti o Legno.
• Utilizzando la carta abrasiva dobbiamo levigare lo stucco in eccesso all’esterno delle fessure o crepe che abbiamo trattato. L’obiettivo è quello di portare perfettamente a livello la superficie che dovrà risultare liscia. Esercitate più pressione con le dita per grattare con maggior efficacia lo stucco secco, ma meno pressione sarà necessaria per eseguire un lavoro di fino e curare al meglio la superficie nelle fasi finali.
• Verniciamo la superficie. Gli esperti che ci hanno aiutato fin qui con questa guida Come Stuccare consigliano di pulire bene prima il legno o la parete dalla polvere che abbiamo creato, quindi di seguire le loro indicazioni su come pitturare le pareti e come verniciare gli infissi o i mobili di legno.

Per assistenza mirata chiama l’800 980 440