Guida Condizionatori: fondamentale!

climatizzatoreDall’esperienza dei nostri esperti installatori e manutentori abbiamo stilato la guida completa per utilizzare e prendersi cura del proprio condizionatore. Informazioni utili, dritte e consigli per capire e conoscere meglio i condizionatori ed evitare situazioni problematiche.

Una Guida Condizionatori Utile a Tutti

Abbiamo ragionato e redatto questa guida perchè i condizionatori sono grandi elettrodomestici sempre più diffusi non solo sui luoghi di lavoro, ma anche in casa. Di conseguenza, sono davvero tante le persone che li usano ogni giorno, che hanno problemi con loro, che respirano “aria condizionata” o che vogliono informarsi poer acquistare uno nuovo. Questa guida ai Condizionatori è nata dalla collaborazione con i nostri esperti che ringraziamo per il prezioso contributo.

Guida Acquisto Condizionatori: Modelli e Marchi

Iniziamo subito toccando la fase dell’acquisto di un nuovo condizionatore.
Sebbene non sia nostra intenzione fare pubblicità, vogliamo comunque evidenziare l’importanza di orientarsi verso prodotti di marche produttrici della vera eccellenza del condizionamento: si tratta di LG, Mitsubishi, Daikin, Carrier, Hitachi, Panasonic, Samsung, Ariston, Fujitsu. Un consiglio spassionato e motivato soprattutto dalla qualità dei prodotti e dalla presenza di una rete di assistenza efficiente che vi assiste in caso di problemi con i ricambi originali. Cercate di diffidare di marche semi-sconosciute con condizionatori molto economici.

I modelli di condizionatori, invece, devono essere suddivisi per tipologia.

Le due macro-categorie sono quelle dei condizionatori portatili e dei condizionatori fissi che possono essere a loro volta suddivisi in diverse sottocategorie.

I Portatili sono decisamente consigliati a chi vuole acquistare una “macchina” con tutti i crismi di un vero condizionatore, ma che possa essere spostata con estrema facilità da un ambiente ad un altro.
Efficaci e silenziosi, non brillano troppo per prestazioni perchè richiedono di mantenere aperta una finestra da cui devono prelevare ed espellere aria, quindi rubano spazio a livello del pavimento in ogni stanza in cui vengono attivati. Permettono di risparmiare rispetto alle soluzioni fisse.

I Condizionatori Fissi, invece, hanno il loro “Re” nel sistema di condizionamento canalizzato.
Un vero impianto complesso e “centralizzato”, alimentato da uno o più motori esterni che spingono aria in canali dell’aria che possono essere installati in ogni camera dentro controsoffitti o contropareti. Richiedono una ristrutturazione specifica degli ambienti per poter essere integrati in casa o in ufficio.

Altrimenti vi sono soluzioni fisse più “facili”. Parliamo di condizionatori composti da un motore esterno che alimenta uno o più split interni. A seconda di dove questi split vengono installati, distinguiamo:
1. condizionatori a parete
2. condizionatori a pavimento (posizione di un termosifone)
3. Condizionatore a Cassetta (incassato a soffitto)

Le aziende oggi puntano molto su queste soluzioni poiché sono quelle che permettono maggiormente di sfruttare lo spazio disponibile nei nostri ambienti. Fissati a parete, o addirittura al soffitto, questi condizionatori ci liberano il pavimento da ingombri offrendoci tecnologia efficace, prodotti efficenti e potenze diversificate che vanno, in genere, dai 9.000 ai 18.000 btu, sufficienti per le classiche superfici domestiche o di ambienti chiusi.

Guida Condizionatori: i segreti dai più Esperti

Può essere utile, naturalmente, avere informazioni utili e anche a fare valutazioni in merito all’installazione di un ipotetico condizionatore.

Il motore all’esterno.

Il motore, noto anche come Compressore, deve essere installato in esterno perchè deve poter acquisire aria fresca ed espellere aria calda. Sebbene possa essere fissato anche su staffe e sospeso a varie altezze, se si possiede un balcone da sfruttare possiamo semplificarne il montaggio e favorirne un posizionamento più sicuro rispetto alle intemperie.

Distanza Motore/split

Questo aspetto influisce anche sul costo finale dell’installazione. Il motore esterno e lo split interno sono collegati tra tre differeti tubi: alimentazione elettrica + gas refrigerante + condensa. Maggiore è la distanza tra le due componenti e maggiori metri di tubi (maggiori costi) divengono necessari.

Guida ai Filtri Condizionatori

Nella nostra guida non poteva mancare il riferimento ai filtri poiché i condizionatori non solo rinfrescano l’aria, ma possono anche filtrarla. Ma il come la filtrano dipende da quali filtri monatno. La loro scelta può essere eseguita o in base alle proprie problematiche respiratorie (asma, allergie, ecc..) oppure in base a dove il condizionatore deve essere installato: in piena campagna (pollini, batteri animali), in centro città (parrticolato, polveri sottili, smog), in prossimità di centri industriali (allergeni, sostanze chimiche e gas di scarico). Possiamo scegliere tra filtri ai carboniattivi, filtri elettrostratici, filtr agliioniattivi, prefiltri in pvc.

Destinazione degli Ambienti

Che tipo di ambienti sono quelli che devi condizionare? Si tratta di un ufficio dove convivono molte persone insieme durante il giorno, una palestra, una stanza da letto? Inoltre, vi sono presenti molti elettrodomestici oppure la stanza è illuminata con grandi finestre da cui filtra molto sole? Tutti fattori da prendere in considerazione dal momento che influiscono direttamente sul calore degli ambienti e, in ultimo, sulla determinazione della potenza del condizionatore da scegliere.

Guida alla Manutenzione dei Condizionatori

La manutenzione dei condizionatori non è complessa. Se l’installazione è stata eseguita bene, valutando tutti gli aspetti che influiscono sulla resa e il funzionamento della macchina, le possibilità di guasti vengono ridotte al minimo.

La pulizia periodica è certamente importante per rimuovere la polvere filtratata dai filtri e che si accumula anche negli split a parete. I filtri devono essere lavato sotto acqua corrente, con sapone neutro, e gli split sanificati con prodotti specifici.

Prestiamo attenzione ad eventuali cali di prestazione del condizionatore. Se ci sembra calare la capacità di rinfrescare l’aria, infatti, potrebbe esserci una perdita di gas refrigerante a cui, però, solo un tecnico esperto può porre rimedio.

Per assistenza mirata chiama l’800 980 440